slovnesko nasa ponudba  
english
kako do nas
italiano
ogledi in aktivnosti
deutsch


La citta' di Tolmin e' ubicata alla confluenza di due fiumi: il selvaggio Tolminka ed il gia' acquietato Soča (Isonzo). E' ancora ben conservato il vecchio nicleo cittadino con i suoi vicoli.

Tolmin e' un ottimo punto di partenza per chi vuole esplorare e scoprire i segreti nascosti dei dintorni: misteriose gole, pittoresche cascate, malghe ancora vive, montagne rocciose, chiesette e capelle a memoria, insomma il ricco patrimonio naturale nonche' culturale e storico.

Nel solo centro della citta' troviamo il secolare palazzo Coronini nel quale sono allestite le raccolte del Museo di Tolmin. La raccolta archeologica ci fa conoscere i reperti archeologici piu' antichi. Risalgono all' eta' del ferro (X-VII sec. a.C.) e testimoniano della presenza degli abitanti in questo territorio gia' all' epoca della cosidetta "cultura delle urne". Gli scavi ricavati presso la chiesa di sv. Urh invece ci danno un' idea della colonizzazione e della cultura del Basso Medioevo. Il terzo sito archeologico presentato e' il Kozlov rob, castello situato sulla cima della sollina omonima, riportato nei testi di storia nel XII. secolo. La raccolta etnologica del museo ci offre vasta gamma di oggetti tipici della dimora contadina: vecchi mobili in legno, vasellame, attrezzi, maschere tradizionali carnevalesche, ecc. La raccolta della storia dell' arte invece viene temporariamente arricchita da diverse mostre e serate tematiche.

Una passeggiata per il sentiero storico-naturalistico fino alla vetta del Kozlov rob ci fara' conoscere una pagina della storia del Tolminotto e dall' altra parte ci dara' una lezione interessante di scienze naturali. Sulla vetta poi si possono vedere i ruderi del castello medioevale. E' interessante anche il sentiero che ci porta a Mengore lungo il quale sono tuttora presenti resti di caverne e di trincee della Grande Guerra. Nella chiesa di s.ta Maria si possono ammirare gli affreschi del noto pittore sloveno Tone Kralj. La tradizione collega il posto con la grande ribellione contadina del 1713.

La prima guerra mondiale ha incisio un' impronta veramente profonda nel paesaggio della regione lungo il Soča (Isonzo). I resti delle linee di fronte sono sparsi un po' dappertutto e testimoniano degli orrori della guerra: la cappella militare italiana a Gabrje, il cimiteo austriaco a Loče, l'ossario tedesco alla confluenza del Soča e del Tolminka e la chiesetta di s. Spirito a Javorca.

Nelle pittoresche gole del Tolminka (Tolminska korita) i fiumi alpini dimostrano la loro forza selvaggia. Le maestoze montagne attorniano la conca di Tolmin e ci invitano con i loro sentieri marcati ad escursioni piu' corte, ma anche lunghe. Attravensando la cresta si arriva nella bellissima Bohinj.

Posiamo arricchire la nostra permanenza con altre attivita' sportive e ricreative: pesca, caccia, discesa in raft per le rapide del Soča, discesa in kayak, deltaplano, parapendio, ecc.

Benvenuti!




Vladimir Černilogar
Brunov drevored 34
SI-5220 Tolmin
Slovenija

telefono: +386 (0)5 388 14 03
cellulare: +386 (0)41 673 286
cellulare: +386 (0)31 607 234
e-mail: info@sobe-cernilogar.si

Piu' d' informazioni turistiche
ai pagini del LTO Sotočje.

Per le attività sportive sul
fiume Isonzo clicca www.maya.si









nostra offerta - come trovarci - curiosita' e attivita'